Fagiotella in corso 


Fagiotella in corso

Ecco la ricetta della fagiotella, crema che soddisfa la voglia di cioccolato ma in modo light. Ottima nello yogurt greco o al naturale, spalmata in una fetta di pane o semplicemente da mangiare col cucchiaino! Fatemi sapere cosa ne pensate! 
Ingredienti:
250 grammi di fagioli cannellini 
50 grammi di cacao in polvere
100 grammi di dolcificante a piacere (io uso il tic)
2 cucchiai di lecitina di soia
Volendo potete aromatizzare con l’aroma naturale di vaniglia
Procedimento: unire la lecitina al liquido dei fagioli per 10 minuti poi versate tutti gli ingredienti nel mixer ed il gioco è fatto! 

Cosa dite, vi ispira?

Come lavare il corredino del neonato 


Di tutte le emozioni che si vivono durante la gravidanza c’è sicuramente quella della preparazione del corredino. In quegli abitini minuscoli, tra fiocchetti e orsettini, calzine e bodini stesi ad asciugare si percepisce che il momento della nascita si avvicina e che è giunto il momento di sistemare i cassetti, scegliere la robina da indossare alle dimissioni e ed eventualmente durante il ricovero se la clinica o l’ospedale lo richiedessero.

In commercio si trovano diverse marche specifiche per il lavaggio e la cura dei capi d’abbigliamento dei neonati e tra fragranze delicate, additivi chimici e conservanti una mamma deve leggere le etichette per scegliere il prodotto più adatto.

Sicuramente è bene verificare che:

– siano senza o con pochi allergeni( le case produttrici sono obbligate ad evidenziarne la presenza)

– vengano utilizzati i giusti dosaggi per evitare che si ecceda con le quantità rendendo più difficile il risciacquo
Gli ammorbidenti sarebbero da evitare, così come igienizzanti e disinfettanti ma se non se ne può fare a meno è possibile sostituirli con il percarbonato di sodio, componente ecologico che igienizza,smacchia e deterge senza inquinare.
La pelle dei bambini é molto sensibile e delicata ed in più riesce a trattenere maggiormente le sostanze rilasciate  dai detersivi, ecco perché occorre scegliere prodotti ecologici e naturali. Ma allora quale prodotto scegliere? Ad esempio, si può utilizzare il sapone di Marsiglia, con una fragranza che sa di tempi andati e di panni stesi al sole, io personalmente dopo anni di rifiuto totale per via della sua intensa profumazione,  sto riapprezzando ora il suo utilizzo sia per il lavaggio dell’abbigliamento che per uso cosmetico.
È importante eliminare tutte le etichette che si trovano all’interno dei capi, soprattutto quelli che saranno a diretto contatto con la pelle per evitare irritazioni.
Se avete dei capi in ciniglia ricordatevi di lavarli al rovescio per fare in modo che il tessuto non attiri pelucchi.

Dopo che avrete lavato e fatto asciugare tutti i capi che utilizzerete nel primo periodo di vita, potrete stirare facendo attenzione a far evaporare bene il calore del ferro da stiro per poi sistemare il tutto in comodi sacchetti di plastica trasparente.

L’utilizzo delle bustine,  farà in modo che gli indumenti non prendano polvere, siano facilmente  pronti per essere identificati tra tante cose riposte nei cassetti e soprattutto se doveste aver voglia di condividere il corredino con amici e parenti, avrete la serenità che nessuno possa lasciare impronte o impurità.
Ed ora che i panni sono profumati e la casa accogliente, non vi resta che attendere l’arrivo del vostro frugoletto d’amore.
Spero questo articolo vi sia stato utile e fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti.

La valigia del parto

Dopo l’esperienza degli incontri sull’allattamento tenuti al policlinico di Monserrato, e raccogliendo le tante richieste di informazioni sulle cose da inserire nella valigia del parto, vi fornisco la lista e alcune precisazioni:

Per la mamma occorre inserire: 
Camicie da notte con bottoni sul davanti e pantofole

Slip (se utilizzate i panni da puerpera non c’è bisogno degli slip)
Panni grandi da puerpera
 2 Reggiseni per l’allattamento
Fascia elastica da puerpera 
Asciugamani e un rotolo di scottex super assorbente da utilizzare in sostituzione degli asciugamani per asciugare tamponando delicatamente le parti intime
Detergenti per l’igiene intima, il necessario per la toilette. Fate attenzione ad utilizzare gli stessi prodotti usati durante la gravidanza per minimizzare il rischio di allergie
Referti degli esami del sangue, del tampone vagino-rettale e delle ecografie effettuate
Documentazione relativa ad eventuali allergie
Fotocopie della Carta d’identità e della tessera sanitaria

Per il bimbo occorre portare soltanto i vestitini che indosserà alle dimissioni in quanto durante la degenza indosserà i body forniti dal Nido.
E voi avete già in mente cosa inserire nella valigia? Chi l’ha già fatta cos’ha inserito? Fatemi sapere nei commenti qui sotto

Una pubblicità che emoziona

Sin dai tempi della pubblicità della Barilla, con quella musica indimenticabile in sottofondo e la bambina che si prendeva cura di un gattino abbandonato o dell’omino Michelin con i suoi pneumatici indistruttibili, le pubblicità continuano ad emozionare. E forse, ora, nell’epoca del business per eccellenza,per le case produttrici è ancora più difficile creare una pubblicità che emozioni. Eppure, lei la Signora Coca Cola, è riuscita a farlo in una maniera che entra dritta dritta nel cuore.
Per il lancio mondiale della nuova Coca cola Life, è stato creato uno spot in cui tutte le famiglie riescono ad immedesimarsi.
Reduci di nottate difficili, capricci, casa in disordine e poco tempo per se stessi, questi 2 genitori scoprono di aspettare il secondo figlio e anche se probabilmente non era programmato l’arrivo di un altro bebè, la notizia li sconvolge di felicità… la canzone è To Love Somebody ed è dei Bee Gees

Outfit Maschietto

In questo periodo, ho proprio voglia di riassortire gli armadi dei bambini e quindi quale migliore occasione se non l’arrivo della primavera?

E allora guardate qui, non è adorabile?

  • marca Zara
  • tessuto 100% cotone
    prezzo €9.95

image3

Il momento si avvicina

 

 

Ti accorgi che manca poco perché:
-la puntina di crema che spalmavi sulla pancia è diventata un vasetto intero
– non puoi ordinare più nulla sul web perché non arriverebbe in tempo per la nascita
– puoi guidare girando il volante con la pancia
– ricevi messaggi che esordiscono con ” ci siamo?”
– ogni appuntamento che fissi sai che potresti annullarlo

Quali cose vi davano quella tenera consapevolezza che il Momento stesse per arrivare?

 

image

La valigia del parto

img_7495Durante la gravidanza, ognuna di noi almeno una volta ha cercato su google cosa occorre inserire nella valigia per la nascita del bimbo.Ora lo vediamo assieme

Come prima cosa vestaglie e pantofole ! Vestaglie almeno 2, con bottoni davanti in modo da stare comode e pratiche durante l’allattamento. 

Reggiseni per allattamento.. Io per entrambe le gravidanze li ho comprati ed usati solo per il primo periodo,poi in realtà si può ritornare ad utilizzare i nostri modelli preferiti.

Occorre comprare un reggiseno che sia almeno una taglia in più rispetto a quella della gravidanza perché la montata potrebbe farlo aumentare ulteriormente.

Poi fascia elastica da puerpera e qui ci sono scuole di pensiero…1) usarla per sollevare subito la muscolatura e per aiutare i tessuti oppure 2) ti dicono di non usarla perché il nostro corpo deve far lavorare da subito la muscolatura autonomamente senza nessun supporto.

Io personalmente non l’ho trovata comoda.

Slip usa e getta, ci sono di diverse marche…personalmente vi dico che se acquisterete i panni da puerpera non avrete bisogno di un ulteriore sostegno perché si reggono bene da soli.

Ovviamente asciugamani, fazzoletti,elastici spazzola, prodottini per voi,igiene intima che poi sarà lo stesso utilizzato in gravidanza. Vi consiglio anche durante tutto il puerperio di continuare ad utilizzare lo stesso prodotto.

Poi,sicuramente,tutti i referti della vostra gravidanza e delle visite, la robina per il bimbo e la vostra( il maritino potrà portarvela il giorno stesso) ma voi lasciategliela pronta eh!!! 🙂

Informatevi se durante la degenza il Bimbo utilizzerà la robina della struttura oppure no.

Carica cellulare e se vorrete una lista di persone a cui vorrete dare notizia della nascita.

Che dirvi? Grazie per questa lettura e fatemi sapere mamme cosa avete messo nella vostra valigia e se ho tralasciato qualcosa e per chi ancora non l’ha fatto cosa inserirà!

Un bacio! Ciaooooo

img_7495

Pensieri per un’amica in dolce attesa

mammeincorso

 

img_7463-0-2E poi vedi 2 trattini allineati e ancora non sai…Non sai che la tua vita cambierà e che sarà dura i primi mesi,no
n sai che i pianti non sempre significano fame, non sai che così piccoli non hanno vizi, che hanno bisogno del tuo profumo per dormire..ancora non sai conciliare il loro sonno ma se parli al telefono si addormentano così,non sai che sorridono e riconoscendoti poggiano il loro cuore sul tuo, non sai che tra tutte le soluzioni tu meglio di chiunque altro sai cosa è giusto, non sai che ci saranno rinunce ma saranno piene d’amore, non sai che ti innamorerai di un papà dolcissimo, non sai tante cose…ma una si…la sai…che è la magia più grandiosa ed emozionante che ci sia.

Mammacheblog Primavera 2016