Ho sempre adorato tutto ciò che riguarda il mondo di Halloween. Da piccola leggevo storie di fantasmi, streghe e pozioni, da grande sono passata ai libri di Stephen King  e ai film di Freddy Krueger. 
Ora che il tempo da dedicare ai miei interessi lo devo centellinare, mi gestisco con il myskyhd tutte le serie di The Walking dead e American horror story.

Ma in questo amore sfrenato per le scene da cardiopalma, una cosa non l’avevo ancora vissuta: Mirabilandia ad Halloween.


Si perché tutti i weekend di Ottobre, Mirabilandia da “vita” a morti viventi, mostriciattoli, streghe, zucche, scheletri, gatti e alberi parlanti in una magia che si sprigionerà davanti agli occhi degli adulti ma soprattutto davanti allo stupore emozionato dei bambini.

 

E così,  Drago ed Ercolino si sono tuffati in questa dimensione in cui un po si ride e un po si ha  paura ma che rimarrà sicuramente nei loro ricordi grazie a:

  • La TANA DELLE ZUCCHE, percorso in cui ogni  bimbo aiuterà una famiglia di spaventapasseri a risolvere dei piccoli problemi  tra pentole giganti  e pozioni segrete. Ognuno verrà coinvolto sino ad arrivare all’uscita che verrà premiata a suon di caramelle.
  • SMEMORELLA E LEO, streghetta che accoglierà i bimbi  tra libri magici, fiori mostruosi sino ad arrivare al letto magico del  birichino gatto Leo. Anche qui occorrerà aiutare la strega Smemorella a risolvere dei piccoli enigmi in cambio di tante caramelle.
  • LE STREGHE DEL BOSCO INCANTATO che accoglieranno i bambini in un bosco incantato e in un camposanto infestato dai fantasmi, sapranno trovare l’uscita?

Un parco veramente grande, che ci ha conquistati da appena entrati con la Casa Matta, una buffissima casa volante che ci ha portati in alto volteggiando a destra e sinistra, su e giù in un crescendo di risate.

Poi soprattutto per Ercolino, siamo saliti a bordo del Santa Fè Express, trenino magico che ci ha mostrato luoghi incantati, abitati da tanti animali, funghetti e piante sorridenti.


 

Dopo una piccola merendina di metà mattina, ci siamo un po’ divisi, io ed Ercolino ci siamo dedicati a fotografare tutte le meraviglie mentre Mammo e Drago sfidavano altezze e velocità dedicate ai bimbi dai 3 anni in su, infatti, ad ogni ingresso di  gioco si trova un cartello con indicata età e altezza consentite per quel tipo di divertimento ed alcune non posso essere fatte dai bimbi al di sotto dei 3 anni.


 

E tra scheletri, cimiteri e musiche horror la giornata è trascorsa con emozione e voglia di ritornare presto, magari in estate ma anche per il prossimo halloween non sarebbe male!


 

 

 

 

 

 

1 commento il Mirabilandia ad Ottobre tra magia ed emozioni

  1. Che bello! Noi quest’anno siamo stati a rainbow Magicland e a Cinecittà World, Mirabilandia mi manca, dopo aver letto il tuo racconto mi hai fatto venire la voglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *